Roma nel piatto: I sapori della cucina Romana a Km zero in uno dei più rinomati Hotel della capitale

Roma viene universalmente considerata come il più grande ed affascinante museo all’aria aperta esistente al mondo. In effetti sono realmente tantissimi i monumenti ed i punti di interesse in grado di ingolosire milioni di turisti che ogni anno arrivano praticamente da ogni parte del mondo. Un vero e proprio esodo di massa che permette di godere di tante straordinarie attrattive come nel caso dei Fori Imperiali che sono testimonianza fedele della magnificenza dei secoli in cui Roma era uno sconfinato Impero oppure di Piazza Venezia con tanto di Vittoriano che è stata teatro di alcuni eventi che hanno segnato la storia italiana ed europea della prima parte del Novecento.
Se anche voi state prendendo in considerazione la possibilità di trascorrere qualche giorno tra le bellezze della Città Eterna sappiate che essa non è soltanto storia, arte e cultura ma anche una enorme tradizione enogastronomica. Infatti, la cucina romana è rinomata in tutto il mondo per il suo gusto inconfondibile e per la propria genuinità grazie all’utilizzo di prodotti di prima qualità coltivati con passione ed amore sul territorio in perfetta sintonia con la filosofia del km zero.

Fare colazione immersi nei Fori Imperiali
Potete già immaginare una suggestiva visita tra i magnifici Fori Imperiali e magari concedervi una appagante colazione o merenda gustando alcuni dolci tipici romani come i maritozzi. Una bontà che viene preparata in maniera molto semplice utilizzando ingredienti comuni ma allo stesso tempo genuini come la pasta di pane lievitata, olio, uva sultanina, pinoli, sale e zucchero. A seconda dei gusto, i maritozzi possono essere ancora più golosi farcendoli con della panna oppure con della crema pasticcera e del cioccolato.
Altro dolce tipico della tradizione romana che può rappresentare non solo una nutriente colazione ma anche un degno modo per completare i vostri pasti è la zuppa inglese alla romana. Una vera squisitezza che viene preparata usando del classico pan di spagna, un po' di rhum per la bagna, alchermes, uova, zucchero, farina, un po' di latte e della frutta candita. Magari a tarda sera oppure nei pomeriggi lontano dai pasti, potrete trovare nuove energie per girovagare tra le bellezze capitoline grazie a dei caratteristici biscotti conosciuti con il nome di fave dolci. Somigliano lontanamente alle paste di mandorla anche perché la loro ricetta prevede l’utilizzo della farina di mandorla assieme dello zucchero possibilmente in zollette, farina bianca, uova, scorza di limone, della cannella e dello burro a temperatura ambiente.
Le opzioni in fatto di dolci non si esauriscono certamente qui tant’è che potrete facilmente trovare e quindi assaggiare il caratteristico pangiallo romano, la pizza sbattuta romana, i saccottini al cioccolato, la cassola e tanti varianti di crostate per tutti i gusti.

A pranzo o a cena è sempre un bel godere
A Roma vi potrete imbattere in tantissime bellezze artistiche, ma anche gastronomiche. Infatti la città eterna è famosa in tutto il mondo per i suoi straordinari piatti preparati con prodotti genuini ottenuti da un territorio straordinario nel pieno rispetto della filosofia del km zero. Uno dei piatti più gustosi e ambiti da turisti e viaggiatori è senza dubbio rappresentato dal saltimbocca alla romana. Un secondo a base di carne e che per la precisione viene preparato con delle fettine di vitello assieme al prosciutto crudo con il tutto che viene aromatizzato con pepe nero, burro, sale salvia e dell'ottimo vino bianco.
Atro secondo piatto piuttosto gustoso ed al tempo stesso celeberrimo è la trippa alla romana. Un piatto che conserva tutte le proprie tipicità a partire dagli ingredienti. Infatti per la sua preparazione è necessaria della trippa, del guanciale, dell’ottimo pecorino romano ed un un mix di tantissime verdure di stagione come sedano, carote, cipolle bianche, polpa di pomodoro e senza dimenticare aromi e condimenti di vario genere tra cui olio extravergine di oliva, menta, sale e pepe. Infine il tutto deve essere sfumato con l'immancabile vino bianco.
Magari preferite gustare un primo piatto dal sapore piuttosto intenso che permetta di recuperare energie per continuare nel vostro tour tra le bellezze della città eterna. Una soluzione valida in tal senso è senza dubbio rappresentata dagli intramontabili spaghetti cacio e pepe. Una ricetta semplice nata nelle sconfinate campagne di Roma e che oggi rappresenta un piatto particolarmente ambito e richiesto. Per realizzarlo occorre preparare la fonduta con del pecorino romano, pecorino toscano, amido di mais e latte. Naturalmente sono necessari gli spaghetti e una infusione di pepe che prevede l'utilizzo di varie tipologie di questa spezia mentre il tutto andrà ad essere guarnito con del pecorino, olio extravergine d'oliva, basilico e pepe.

Giusto connubio tra arte e cucina
Tuttavia se siete in vacanza a Roma oppure per motivi di lavoro, non potete dire di aver gustato in pieno le tradizioni e la genuinità della classica cucina capitolina se non avete assaggiato un appetitoso piatto di spaghetti alla carbonara. È uno dei piatti più rappresentativi della romanità a tavola che secondo la tradizione pare sia stato inventato in una piccola osteria nel 1944 da un cuoco che per accontentare alcuni affamati soldati americani, mise insieme, ottenendo uno straordinario connubio, ingredienti che apparentemente non sembravano avere nulla in comune.
La ricetta tradizionale prevede, infatti, una preparazione con ovviamente spaghetti, guanciale, tuorli d’uova, sale, pepe nero e dell’immancabile pecorino romano. Un altro piatto preparato con ingredienti semplici reperiti sul territorio che permette di godere di materie prime di qualità è la coda alla vaccinara. Una ricetta che secondo la tradizione sarebbe nata in una delle osterie presenti in un quartiere dove abitavano i Vaccinari ed ossia gli addetti alla macellazione dei bovini. Per realizzarlo è necessario della coda di bue, carote, olio extravergine d’oliva, sedano, prezzemolo, chiodi di garofano,lardo oppure in alternativa del guanciale, cipolla, aglio, vino bianco, pomodori pelati, sale e pepe.
Un modo per degustare i sapori della cucina romana a km zero ed allo stesso tempo giovarvi di punto strategico dal punto di vista logistico che vi permetta di visitare a piedi ed in pochi minuti alcune straordinarie attrazioni come i Fori Imperiali, Piazza Venezia e il Vittoriano, e mangiare degli ottimi piatti è rappresentato dall’Hotel Cosmopolita. Infatti, dispone di un fornito bar enoteca tutto da vivere e godere presso il quale potrete gustare un aperitivo, mangiare un delizioso dolce, sorseggiare uno sfizioso drink o magari consumare un ricco piatto con alcune delle specialità della tradizione romana. Questo hotel si trova in via di Santa Eufemia a poche decine di metri dai Fori Imperiali e Piazza Venezia, e offre a tutti i propri clienti una cucina di alto profilo caratterizzata da prodotti romani di prima qualità.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Cosmopolita, ideale per scoprire Roma grazie alla sua posizione strategica.

Prenota ora

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO