Visitare i Castelli Romani: Un’escursione ai Castelli Romani tra enogastronomia, natura e Arte

Da Ariccia a Frascati, passando per i laghi di Nemi e Castel Gandolfo, i Castelli Romani rappresentano un connubio perfetto tra enogastronomia, natura e arte. Qualora aveste deciso di soggiornare per qualche giorno a Roma o nelle sue vicinanze, non potete assolutamente rinunciare a un'escursione in zona.
Situata alle porte di Roma, in direzione sud est, quest'area dal fascino impareggiabile vi attende con le sue bellezze architettoniche, con il suo unicum storico e con le sue prelibatezze, espressione di una terra in grado di conquistare qualsiasi tipo di viaggiatore. Un tour tutto da gustare, tra boschi, incantevoli specchi d'acqua, leggende e meravigliosi borghi, situati a una manciata di chilometri da Roma. Pronti ad intraprendere un percorso dedicato ai cinque sensi, inoltrandovi nella natura e nei vicoli di alcuni dei borghi più suggestivi del Lazio?

Frascati
La cittadina più famosa dei Colli Albani è sicuramente Frascati, borgo situato alle pendici del Monte Tuscolo, ricco di monumenti, tra cui le dodici Ville Tuscolane, realizzate a partire dal XVI secolo. Tra queste, spicca per importanza e bellezza la Villa Aldobrandini, con la sua facciata dal gusto classicheggiante e i meravigliosi giardini all'italiana. Tra le sue mura, la villa custodisce decine di affreschi realizzati da grandi personalità dell'epoca, dalle caratteristiche barocche e manieriste.
E dopo una visita alle bellezze di Frascati potreste fare una sosta presso una delle numerose osterie tipiche. Immancabile un assaggio dei deliziosi vini locali e dei dolci. Merita una menzione speciale la cosiddetta "pupazza", un pasticcino di pasta frolla a cui viene data la forma di una donna, realizzato con miele millefiori dell'Agro Pontino. Una delle caratteristiche di questi biscotti è che la donna in questione è rappresentata con tre seni, richiamo alla divinità romana dell'abbondanza. E la tradizione locale vuole che il terzo seno indichi proprio la produzione più importante di Frascati, il vino. Impossibile ripartire senza aver provato anche il pan giallo, preparato con mandorle, pinoli, scorza di cedro e spezie.

Lariano
Lariano sorge alle pendici del gruppo montuoso dell'Artemisio, a una manciata di chilometri da Velletri. Oggi, Lariano è nota per i prodotti da forno, realizzati con la tipica farina scura qui prodotta, ma anche per l'ormai famosissima Sagra del Fungo Porcino che richiama in paese migliaia di visitatori ogni anno. Il suo territorio ricade quasi interamente nel Parco Regionale dei Castelli Romani e i boschi che circondano il paese danno la possibilità di partecipare ad interessanti escursioni. Il pane di Lariano è stato inserito tra i prodotti agroalimentari tradizionali della regione Lazio e viene cotto unicamente con legno di castagno.

Ariccia
Ariccia è un'altra delle tappe che non può assolutamente mancare all'interno di un tour nell'area dei Castelli Romani. Ordinato e piacevole, il centro storico è imperniato intorno alla centralissima Piazza della Repubblica, progettata dal Bernini nel 1662 ed impreziosita dalla sobria ma bellissima facciata della Chiesa di Santa Maria dell'Assunzione.
Dopo una passeggiata lungo il ponte di Ariccia, dall'alto del quale è possibile godere di un bellissimo panorama sulle campagne circostanti e sulla vicina linea di costa, potreste fermarvi a ricaricare le batterie presso una delle "fraschette" tipiche, termine utilizzato per indicare i locali tradizionali della città, che da secoli deliziano migliaia di turisti. A rendere famosa Ariccia in tutto il mondo ci ha pensato soprattutto la porchetta, un maialino aromatizzato e cotto al forno. La sua preparazione viene tramandata di generazione in generazione da secoli: addirittura la tradizione attribuisce l'invenzione del procedimento ai sacerdoti latini, che trattavano così le carni destinate alle libagioni. Una parte della carne veniva offerta in sacrificio a Giove Laziale, presso il tempio di Monte Cavo dedicato al padre degli dei. Oggi, ciò che resta dell'edificio è situato nel vicino territorio di Rocca di Papa.

Monte Porzio Catone
Una bella passeggiata fuori porta dovrebbe comprendere anche una tappa a Monte Porzio Catone, presso cui dedicare qualche ora alla visita del centro storico, della Chiesa di San Gregorio Magno, realizzata sulla base di un progetto di Carlo Rainaldi nel 1666 e dedicata a Papa Gregorio XIII, e del'interessantissimo Museo cittadino, nel quale sono custoditi numerosi reperti archeologici di pregio.
Una delle specialità della zona sono gli ottimi vini. Non ripartite senza essevi fermati presso un'osteria ed aver gustato un bel bicchiere del nettare degli dei. A Monte Porzio Catone esiste anche un "Museo Diffuso del Vino", situato in Via Vittorio Emanuele II. Accessibile solo nei fine settimana, il museo presenta un bel percorso espositivo impreziosito da interessantissime indicazioni circa la storia del vino e le tante produzioni locali.

Castel Gandolfo
Meraviglioso e pittoresco balcone sul lago Albano, la cittadina papalina è ritenuta tra i borghi più belli della Penisola. Castel Gandolfo è nota soprattutto per essere stata la residenza estiva dei papi, che la scelsero proprio per la bellezza dei suoi dintorni e per l'aria fresca e pulita che vi si respira. La cittadina è inclusa nel Parco dei Castelli Romani e accanto ad una natura da favola può vantare anche numerosi luoghi d'interesse storico ed artistico, tra cui la Villa Albana di Domiziano, di cui fa parte il Ninfeo Bergantino.
Gli altri edifici giunti fino ad oggi, come la chiesa di San Tommaso da Villanova e la fontana del Bernini, sono stati edificati a partire dal XVII secolo, ovvero da quando Castel Gandolfo è diventata proprietà della Santa Sede. Ma la storia della cittadina è antichissima e le sue origini risalgono addirittura alla città latina di Albalonga. Qui potrete pranzare o cenare godendo di una fantastica vista sul lago, presso uno dei tanti locali panoramici affacciati sullo specchio d'acqua originatosi all'interno dell'antico cratere. Una visita in loco non può prescindere da una sosta presso il Palazzo Pontificio, noto anche come "Delizia Carolina" e Villa Torlonia, apprezzata per la strepitosa collezione di sculture neoclassiche. Tra le numerose personalità che vi soggiornarono anche lo scrittore tedesco Goethe. Insomma, se per il vostro soggiorno avete scelto Hotel Cosmopolita a Roma non dimenticate di scoprire l'area dei Castelli Romani e tutti i segreti che la rendono tanto affascinante!

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Cosmopolita, ideale per scoprire Roma grazie alla sua posizione strategica.

Prenota ora

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO