Visitare Roma: Una visita suggestiva, i sotterranei della Basilica di San Pietro

Se la Basilica di San Pietro è sicuramente uno dei simboli della città di Roma, altrettanto affascinanti ma meno conosciuti sono i suoi sotterranei. Visitarli è un'esperienza unica che permette di conoscere a fondo un aspetto della storia della Capitale che nessuno può immaginare. Ecco una piccola guida ai sotterranei della Basilica di San Pietro.

LA NECROPOLI DEI SOTTERRANEI DELLA BASILICA
Sotto la grandissima Basilica di San Pietro in tempi abbastanza recenti, intorno al 1939, fu scoperta per caso la presenza di una necropoli di antichissima data. In quel tempo era papa Pio XII che voleva procedere a lavori di ristrutturazione di alcuni ambienti che si trovavano al di sotto della superficie della chiesa per procedere con la sua futura sepoltura. Ma gli ambienti erano troppo piccoli e così si decise di procedere con lo scavo della pavimentazione per aumentare il volume della stanza che avrebbe ospitato la tomba.
Fu così che venne scoperta questa vasta area che in passato aveva ospitato le sepolture dei fedeli cristiani di Roma, probabilmente fin dall'epoca delle persecuzioni cristiane. La necropoli ha una superficie molto vasta e presenta una navata centrale per il camminamento e due file di edifici sepolcrali, ognuno dei quali ospita molte celle. A differenza di altre necropoli che sono state ritrovate anche sul territorio romano e che sono abbastanza austere, la necropoli della Basilica di San Pietro offre al visitatore lo stupendo spettacolo delle pareti decorate con pitture di pregevole fattura e in alcuni punti sono visibili addirittura dei mosaici policromi.
La disposizione delle tombe, che possono essere datate fra il II secolo e l'inizio del IV dopo Cristo, procede da ovest verso est e copre pure un piccolo pendio che nel corso dei secoli, però, era stato ricolmato per far spazio alla costruzione della Basilica. È quindi molto probabile che al di sotto di questo pendio ci sia ancora molto da scoprire ma i tecnici valutano ovviamente la soluzione migliore per poter procedere con gli scavi senza compromettere la stabilità dell'edificio di culto. All'interno della necropoli si respira un'aria particolare, merito anche della penombra che si viene a creare per la conformazione degli ambienti sotterranei.

LA TOMBA DI SAN PIETRO NEI SOTTERRANEI DELLA BASILICA
Il culmine della visita alla necropoli della Basilica di San Pietro si raggiunge quando si arriva innanzi alla tomba del santo che dà il nome alla Basilica. Durante gli scavi dei sotterranei della struttura, gli archeologi ad un certo punto trovarono una tomba separata dalle altre da un muro cosiddetto di "rispetto" con una serie di altre tombe che erano rivolte proprio verso questa principale. Il muro era ricoperto da intonaco rosso sul quale erano incise diverse frasi, tutte con riferimenti a Pietro, Cristo e Maria.
Non impiegarono molto a capire che si trovavano di fronte al muro rosso dell'edicola di Gaio, a cui si fa cenno in molti testi sacri e che era stato eretto per segnalare la presenza della tomba dell'apostolo Pietro. Una volta penetrati nella tomba, fu scoperta una semplice nicchia che conteneva le ossa del santo, in linea con il voto di povertà che Pietro aveva fatto per tutta la vita. Accanto alla tomba un piccolo e semplice altare fatto con piccole colonne di marmo, probabilmente a segnalare il luogo di culto. L'annuncio fu dato da papa Pio XII nel 1950, all'apertura dell'Anno Santo. Oggi la tomba rimane nella sua collocazione originaria, protetta da una scatola di plexiglas trasparente per proteggerla dall'incuria dei visitatori e del tempo.
Al di sopra della tomba, però, è stato collocato un pregiato mosaico bizantino in oro che raffigura Cristo e la tomba è illuminata perennemente dalla luce di 99 lampade votive. La visita alla tomba di San Pietro è sicuramente un momento molto suggestivo sia per chi è credente che per chi non lo è.

UNA VISITA ALLA BASILICA DI SAN PIETRO
Se si effettua la visita ai sotterranei della Basilica di San Pietro è davvero un peccato non prolungarla con un giro all'interno della Basilica stessa, che rappresenta uno dei centri di culto fondamentali per la religione cristiana. La Basilica si trova al centro della Città del Vaticano e antistante alla bellissima Piazza San Pietro dive ogni domenica i fedeli si radunano per assistere alla messa del papa. La sua costruzione fu voluta da papa Giulio II nel 1506 e i lavori si protrassero per oltre cento anni.
Ovviamente, vista la presenza della necropoli sotterranea, è facile intuire che fosse stato scelto un luogo già di culto precedentemente. A capo dei lavori si avvicendarono artisti del calibro di Michelangelo e del Bramante che contribuirono a creare il capolavoro che oggi tutti conosciamo. La Basilica presenta una pianta a croce greca e una cupola molto grande che è riconoscibile da ogni punto di Roma.
Lungo la navata centrale si aprono 45 altari e 11 cappelle che ospitano opere artistiche di ogni tipo, dai dipinti alle sculture. La facciata principale della Basilica è invece caratterizzata da un colonnato di altissime colonne realizzare interamente in marmo. Queste colonne delimitano quella che viene chiamata la Loggia delle Benedizioni, famosa per essere il luogo dal quale viene annunciato il nome del nuovo papa ogni volta che ne viene eletto uno.

DOVE SOGGIORNARE PER VISITARE I SOTTERRANEI DELLA BASILICA DI SAN PIETRO
La visita dei sotterranei della Basilica di San Pietro sicuramente richiede tempo e concentrazione e se si vuole scoprire le bellezze nascoste nel sottosuolo oltre che tutti gli altri luoghi incantevoli di Roma lo si deve fare con calma. Per questo è consigliabile programmare una vacanza a Roma della durata almeno di qualche giorno per riuscire a visitare davvero tutto quello che di meglio offre. Per il soggiorno è possibile scegliere l'Hotel Cosmopolita che si trova in una posizione invidiabile rispetto alle principali attrazioni della città.
L'hotel è molto comodo e confortevole e si trova proprio nel centro di Roma, quindi una sistemazione davvero invidiabile per poter raggiungere qualsiasi luogo della città. In più il personale dell'hotel sarà sempre a disposizione dei clienti per organizzare ogni tipo di tour e visita guidata e per soddisfare ogni richiesta degli ospiti. È possibile contattare l'Hotel Cosmopolita per avere maggiori informazioni sulla struttura e per conoscere costi e disponibilità delle camere.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Cosmopolita, ideale per scoprire Roma grazie alla sua posizione strategica.

Prenota ora

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO